dinobecagli@virgilio.it

                                                                                                                    di terra & poesia Ŕ il primo cd-audio dedicato a quanti stimolati dall'ascolto vorranno conoscere la figura e l'opera degli  autori  in  raccolta scoprendone la bellezza in un rinnovato interesse per la poesia lucana.

Home
 

I

 

P

O

E

T

I

ROCCO SCOTELLARO
scotellaro.gif (4244 byte)

 

Pozzanghera nera il 18 aprile
    
 

 

Carte abbaglianti e pozzanghere nere...
hanno pittato la luna
sui nostri muri scalcinati!
I padroni hanno dato da mangiare
quel giorno,(si era tutti fratelli),
come nelle feste dei santi
abbiamo avuto il fuoco e la banda.
Ma Ŕ finita, Ŕ finita, Ŕ finita
quest'altra torrida festa
siamo qui soli a gridarci la vita
siamo noi soli nella tempesta.
E se ci affoga la morte
nessuno sarÓ con noi,
e col morbo e la cattiva sorte
nessuno sarÓ con noi.
I portoni ce li hanno sbarrati
si sono spalancati i burroni.
Oggi ancora e duemila anni
porteremo gli stessi panni.
Noi siamo rimasti la turba
la turba dei pezzenti,
quelli che strappano ai padroni
le maschere coi denti.